MATERIA
Porcelain is the material which allows me to achieve the lightness I need: because it has  a  pure white colour and an amazing traslucence, because it can be used in a very thin state, as if it were paper. Because, thanks to the high temperatures applied (1300°C), it remains very sturdy. Because you can avoid glazing it, as it is perfect also in its natural state. Because it feels velvety in its initial stage, so soft and smooth that any applied material (leaf veins, finger marks, crochet work, etc), leaves a perfect, indelible impression. It's solid and, still, semi-transparent. After burning, it gives off a delightful cristal sound.
My stoneware products  are thin and irregular, but evenso are still sturdy and functional and suitable for our every-day life. I like to  give them  a thick semi-matt white glaze, like the icing on a cake, so that the stoneware loses its harshness , so becoming, through its whitness,  light and dreamlike.

La terra che mi consente di ottenere la leggerezza che desidero è la porcellana. Per il suo colore bianco purissimo, la sua traslucenza. Perché può essere usata in spessori sottilissimi ed ancora, grazie alla cottura ad alta temperatura (1300°C), risultare assai robusta. Perché si può evitare di smaltarla, essendo perfetta anche in purezza. Perché è vellutata allo stato grezzo, così liscia e morbida che qualsiasi materiale (la venatura di una foglia, la trama di un pizzo o l'impronta di un dito....) vi lascia un segno indelebile e perfetto. Perché è solida, eppure semi-trasparente e, dopo la cottura, rivela un suono sublime, simile a quello del cristallo.
Gli oggetti in gres sono sottili ed irregolari, ma, grazie alle caratteristiche di questa argilla, risultano robusti e funzionali, adatti all'uso quotidiano. Mi piace tuffarli in un bagno di smalto, che, dopo la cottura ad alta temperatura, risulta bianco e semi-opaco, come la glassa di zucchero sulla torta. Così anche il gres abbandona la sua durezza, diventando leggero e sognante....(photo credit @italianstories)